P-amminofenolo

Indipendentemente dal desiderio di cambiare il tuo stile con un colore diverso o nascondere i capelli grigi, uomini e donne spesso si tingono i capelli senza pensare ai rischi che possono influire sulla loro salute.

È vero che le formule sono migliorate nel tempo. Alcuni componenti particolarmente pericolosi sono stati vietati. Tuttavia, ci sono ancora diversi componenti delle tinture per capelli che possono compromettere la nostra salute. Anche quelli che non contengono ammoniaca possono includere altri prodotti chimici dannosi. È importante sapere come identificarli..

parafenilnediammina

Di norma, si trova nei coloranti scuri ed è associato a effetti come irritazione e reazioni allergiche. L'organizzazione dell'ambiente suggerisce che il rischio per la salute di questa sostanza varia da moderato ad alto.

Questo componente può apparire sotto i nomi PPD, p-fenilendiammina, 1,4-benzenediamina, 1,4-fenilendiammina, CI 76060, base ossidativa 10, p-amminoanilina, p-diamminobenzene, 1,4-diamminobenzene e 4-aminoanilina.

Ammoniaca

Comunemente usato per lo sbiancamento e il miglioramento del colore. In alcune persone, può causare reazioni allergiche..

Ammonio

Ti sei mai tinto i capelli e ti sei sentito irritato dalle vie aeree? Il colpevole è l'idrossido di ammonio, che provoca un odore sgradevole. Inoltre, è molto aggressivo per la pelle..

Sebbene alcuni prodotti riportino sull'etichetta che sono privi di ammoniaca, può succedere che vengano sostituiti da altri, come l'etanolamina, che sebbene non abbia lo stesso odore, non è molto più sicura.

Acqua ossigeno

Questo è un componente che viene utilizzato, ad esempio, per uniformare il colore naturale dei capelli. Non tossico in sé, ma può irritare la pelle e il tratto respiratorio..

Nonilfenolo o ottilfenolo

Questi componenti possono agire come interferenti endocrini. Principalmente influenzano gli uomini, vale a dire la qualità e la produzione delle loro cellule germinali.

Parabeni e Fatalati

Questi componenti fungono anche da interferenti endocrini, quindi sono dannosi per il corpo..

resorcina

Questa è una sostanza abbastanza aggressiva. Quando viene a contatto con la pelle, può anche influenzare la ghiandola tiroidea, l'immunità e il sistema immunitario..

Il resorcinolo sulle etichette può apparire sotto altri nomi: 1,3-benzenediolo, 3-idrossifenolo, sviluppatore CI 4, m-diidrossibenzene, 1,3-diidrossibenzene, m-idrochinone, m-fenilenediolo, ossidazione base 31, resorcinolo.

Formaldeide

È una sostanza irritante e allergenica che può persino essere cancerogena. Provoca ustioni al contatto con la pelle..

Gli effetti delle tinture sintetiche per capelli

Questi tipi di prodotti possono causare una delle seguenti reazioni avverse:

  • irritazioni e reazioni allergiche;
  • effetti sul funzionamento ormonale;
  • distruzione della cuticola dei capelli;
  • danno al pigmento naturale dei capelli;
  • asciugatura e indebolimento dei capelli;
  • provocando la caduta dei capelli.

Inoltre, secondo uno studio del Dipartimento di medicina del lavoro e dell'ambiente di Lund, l'uso o l'esposizione continua delle tinture per capelli aumenta le sostanze chimiche cancerogene nel sangue (ammine cancerogene aromatiche e o-toluidine).

Durante la gravidanza

Gli ostetrici-ginecologi affermano che la tintura dei capelli durante la gravidanza non è controindicata. I colori innovativi sono molto sicuri, a causa di obiettivi commerciali più deboli, quindi è più probabile che vengano sbiaditi (per questo motivo ottengono di più).

L'ammoniaca è attualmente minima nelle vernici e in alcune è completamente assente. Gli esperti sono giunti alla stessa conclusione dopo molti anni di studio del rapporto tra colorazione dei capelli e danni alla salute di una futura madre e del suo bambino.

L'ingestione di elementi coloranti direttamente nel sangue è considerata minima. Tuttavia, durante questo periodo, è meglio non usare prodotti chimici.

Vernici meno aggressive

Se vuoi ancora tingere i capelli, dovresti sapere che ci sono coloranti a base di piante, argille e oli vegetali, come l'henné, la cassia, il ribes indiano (amla), la curcuma, lo zafferano e altri. Il loro effetto è più breve delle vernici tradizionali, ma non cambiano la struttura dei capelli..

Ingredienti simili, in combinazione con altri, come olio di cocco, proteine ​​del grano o jojoba, nutrono e proteggono anche i capelli..

La polidopamina si è tinto i capelli di un marrone scuro

I chimici hanno proposto un nuovo metodo di colorazione dei capelli, basato sulla polimerizzazione della dopamina in un ambiente alcalino. Questo metodo consente di tingere in modo permanente tutti i capelli di un colore marrone scuro senza utilizzare sali di metalli pesanti e agenti ossidanti nella sua composizione. Inoltre, questo non cambia la struttura dei capelli e le sue proprietà meccaniche. Articolo pubblicato sulla rivista ACS Central Science.

I capelli sono costituiti principalmente da cheratine - proteine ​​filamentose - e dalla melanina pigmentata, che viene distribuita tra le fibre della proteina. Diversi colori di capelli nascono a causa della concentrazione e della distribuzione di due tipi di pigmenti di melanina: eumelanine nere e marroni e più rare feomelanine rosse, che sono responsabili dell'aspetto dei capelli rossi e della colorazione rosa di labbra, capezzoli e genitali. Quando la melanina viene ossidata o lavata dai capelli, appare il colore dei capelli bianchi o grigi. L'ingrigimento dei capelli è associato all'invecchiamento, sebbene molti fattori influenzino la regolazione della concentrazione di melanina nei capelli: metabolismo, frequenza dei cambiamenti dei capelli, distribuzione della melanina nel corpo, genere, uso di farmaci speciali o anomalie genetiche. In media, la metà delle persone compie 50 anni all'età di 50 anni.

Nel corpo umano, la biosintesi della melanina - un polimero eterogeneo e polidisperso costituito da derivati ​​della pirocatechina - inizia con l'ossidazione enzimatica della L-tirosina in dopamina negli organelli cellulari dei melanosomi, che subisce quindi la polimerizzazione ossidativa. Il processo termina con il movimento di granuli di melanina scura nell'epidermide e nei capelli. Oggi la polidopamina è considerata un sostituto sintetico dell'eumelanina..

Reazione di polimerizzazione della dopamina

Claudia Battistella et al. / ACS Central Science, 2020

I primi esempi di tinture per capelli naturali sono noti fin dall'antico Egitto. I pigmenti di Lawsonia inermis, o henné e kayal (una miscela di fuliggine e solfuro di antimonio) sono stati applicati dagli antichi egizi ai loro capelli per scurire o migliorare il loro colore. La prima tintura per capelli artificiale per uso durevole fu sintetizzata all'inizio del 20 ° secolo dal fondatore di L'Oreal Eugene Schueller, consisteva in sali di rame, pirogallolo e solfito di sodio. Da allora, l'industria della tintura per capelli si è sviluppata così ampiamente che più della metà degli abitanti dei paesi sviluppati si tinge i capelli almeno una volta. Nonostante la potenziale cancerogenicità di alcuni comuni componenti di vernice, il frequente sviluppo di allergie tra clienti e coloristi, nonché danni ai capelli, il mercato dei coloranti basati su di essi si sta ancora espandendo nella società moderna..

Con lo sviluppo della nanotecnologia, è apparso un nuovo approccio allo sviluppo delle tinture per capelli. Metodi di colorazione più antichi hanno funzionato grazie alle nanoparticelle di galena, che sono state ottenute a causa della reazione tra ossido di piombo e aminoacidi cheratinici. L'uso di nanoparticelle d'oro è inefficiente a causa della necessità di mantenerle sui capelli per 16 giorni e l'uso di materiali a base di grafene, sebbene fornisca vantaggi nelle proprietà antistatiche e nella dissipazione del calore, ma consente di ottenere solo il colore dei capelli neri ed è relativamente costoso.

Gli scienziati stanno sviluppando approcci per ripristinare il contenuto di melanina nella struttura dei capelli, ma recentemente è stata proposta la colorazione dei capelli con nanoparticelle di pigmenti di melanina. I metodi esistenti usano ancora forti condizioni ossidanti e alte concentrazioni di ferro e rame come agenti complessanti che non possono essere tollerati per un uso domestico diffuso..

Claudia Battistella (Claudia Battistella) e i suoi colleghi della Northwestern University degli Stati Uniti hanno proposto un nuovo metodo per applicare la melanina senza l'uso di agenti di complessazione dei metalli e agenti ossidanti forti. Hanno ricevuto non solo i colori dei capelli neri o castani, ma anche le tonalità arancione e oro. Colori diversi sono stati ottenuti a causa delle diverse temperature di colore. Il metodo ha permesso di tingere i capelli naturali chiari, rossi, marroni e grigi in nero, così come già tinti in viola brillante. Il vantaggio di tale colorazione dei capelli in assenza di ioni metallici e perossido di idrogeno, che viene aggiunto alle vernici permanenti.

Gli scienziati hanno deciso di utilizzare la polimerizzazione ossidativa spontanea con ossigeno dall'aria in un ambiente alcalino, il che ha reso il metodo morbido, semplice ed economico da usare. Una soluzione di dopamina con una concentrazione di cinque milligrammi per millilitro è stata applicata sui capelli, quindi il pH della soluzione è stato aumentato con basi comunemente usate, in particolare una soluzione al tre percento di ammoniaca.

In alto - tintura per capelli quando si utilizza la dopamina e una sostanza variabile a una temperatura di 37-40 gradi Celsius, in basso - lo stesso, ma a temperatura ambiente

Claudia Battistella et al. / ACS Central Science, 2020

Sopra - colorazione dei capelli a seconda della concentrazione di ammoniaca rispetto alla tintura per capelli commerciale e colore naturale sotto - la dipendenza del colore e dell'aspetto dei capelli dalla concentrazione di perossido di idrogeno

Claudia Battistella et al. / ACS Central Science, 2020

PFDA (para-fenilendiammina) e perché è pericoloso

PFDA (para-fenilendiammina) nell'henné. Perché è pericoloso

Invece di unirti

La PFDA è un composto organico ampiamente utilizzato nell'industria e nella vita di tutti i giorni. In particolare, questa sostanza viene utilizzata per rinforzare pneumatici, pneumatici. E anche come coloranti. Compresi prodotti per capelli.

Può essere pericoloso se:

  • Hai intenzione di tingere i capelli con "hennè nero" senza assicurarsi che la sua composizione sia completamente naturale.
  • Ottieni henné di bassa qualità e dubbia, la cui composizione è sconosciuta.

Farò subito una prenotazione che gli importatori di henné mi hanno ripetutamente chiesto di testare e quindi pubblicizzare il loro henné tra i miei lettori e abbonati. E in 2 casi, questo hennè conteneva lo sfortunato componente della PFDA. E con mia sorpresa, non solo il nero, ma in generale QUALSIASI marchio particolare. Coloro. la linea di prodotti conteneva 4 tipi di henné (rosso, castano, marrone, nero o qualcosa di simile) e ciascuno includeva para-fenilendiammina.

IMPORTANTE! Se vedi questo componente sulla confezione, rifiuta l'acquisto. Ora sul mercato ci sono molti prodotti di qualità. Non vale il rischio!

In questi casi, può valere la pena non usare nemmeno l'henné, ma una vernice comprovata di alta qualità. Almeno puoi essere sicuro della sua composizione..

Coloranti e cosa mangiano

Mi soffermerò un po 'sul tema dei coloranti: i coloranti, grazie ai quali vengono prodotte molte pitture a base di erbe, dando un colore nero, castano, rubino, ecc. Molto spesso, tali componenti possono essere trovati nell'henné indiano. Coloranti e cosa mangiano

Sfortunatamente, è difficile capire esattamente cosa intendono i produttori con questo nome. Perché è un termine molto generale che combina i componenti delle vernici a base di erbe e chimiche. Viene anche chiamato vernici industriali, persino l'industria della pittura..

Come il colorante nero PFDA differisce dal basma

Perché dovresti stare attento in questa faccenda? Ricorda, ho detto che in natura esiste un solo tipo di henné: il rosso. Incolore, bianco, nero - nel senso letterale della parola non è l'henné. Ma nel tempo, alcune piante hanno ottenuto nomi simili..

Ad esempio, per molto tempo si è capito che l'henné nero significa indaco colorante naturale a base di erbe (Fera tinctoria), è anche chiamato indigofer. In Russia, questa pianta è chiamata basma nella vita di tutti i giorni. Questa è una tintura di colore blu, che è stata utilizzata per la tintura di tessuti e per scopi cosmetici..

Tuttavia, con lo sviluppo dell'industria chimica, il significato del termine "hennè nero" è diventato meno chiaro. Invece dell'indaco, è possibile aggiungere al prodotto para-fenilendiammina (para-fenilendiammina, PFDA). Questa sostanza è considerata abbastanza pericolosa. Può causare allergie molto gravi, gonfiore, irritazione della pelle. È probabile che abbia una proprietà cancerogena. E, decisamente, questo è un veleno per il nostro corpo.

Inoltre, qualcuno potrebbe avere immediatamente una reazione allergica alla para-fenilendiammina. E con un altro, la sensibilità a questa sostanza può apparire nel tempo. Prima di tutto, i parrucchieri sono a rischio. Internet è piena di foto inquietanti delle vittime della PFDA.

E anche peggio di tingere i capelli con questo additivo, può essere un tatuaggio economico, che include la PFDA.

Ecco perché qualsiasi vernice chimica contenente tali componenti deve prima essere testata su una piccola area della pelle. E prima di applicare, controllare il cuoio capelluto per microtrauma. Questo per garantire che la tossina non entri nel flusso sanguigno..

Su Internet, ho trovato un test per determinare cosa è contenuto nell'henné nero.

L'indaco, che può essere in una confezione etichettata "hennè nero", è una polvere vegetale verde con l'odore di piselli surgelati. All'inizio, quando lo riempiamo di acqua calda (ma non bollente) la miscela ha un colore verde. Se la superficie della miscela diventa blu dopo 20 minuti, questo è indaco.

Le miscele di "hennè nero" con PFDA sono di solito marrone scuro o nero. Non hanno un odore pronunciato. Mescolare con acqua. Dieci minuti dopo, la vernice nera si separerà e sarà visibile nella miscela..

Non ti spaventerò ulteriormente, ti riassumo. I coloranti possono essere abbastanza innocui se sono integratori a base di erbe. E possono essere estremamente dannosi quando si tratta di determinati tipi di chimica. Pertanto, non consiglierei di correre rischi. L'unico tipo di colorante sicuro al 100% di cui ti puoi fidare è un integratore che hai messo tu stesso nell'henné. Di norma, stiamo parlando di spezie, erbe, polveri vegetali, estratti, ecc. Ma! Ricorda che qualsiasi componente può potenzialmente causare allergie. Questo non significa che hai una sostanza velenosa..

Cos'altro sapere sui coloranti?

Se hai una vernice a base di erbe con additivi chimici, è importante ricordare che le vernici di diversi colori non devono essere mescolate tra loro. Corri il rischio di un risultato completamente imprevedibile.

Tintura per capelli a base di henné - Recensione di henné

Mi piace di più Aasha Herbals. Foto di capelli, trucco.

Contesto, se qualcuno è interessato:
Sono venuto per la vernice di Aasha Herbals, che ho amato così tanto, e che uso sempre, ma non c'era. Il venditore ha consigliato di prendere questo, dal momento che il produttore è lo stesso, solo linee diverse. Era scritto che il tono era marrone scuro, ma assicurava che lei lo tingeva da sola, e se lo tieni più a lungo, sarebbe nero. Non c'era niente da fare, era urgente dipingere, e ho letto nelle recensioni qui, le ragazze si lamentano che il marrone sembra nero, quindi ho comprato.

Risposta:
E così, ragazze, ho qualcosa da confrontare con le vernici naturali, quindi dirò subito che Aasha mi è piaciuto molto di più, anche se il produttore è uno.
Inizierò con i contro (rispetto ad Aasha, ovviamente):
1. Costa 300 rubli, più costoso di Aaasha (250), la perdita non è grande, ovviamente, ma questo non spiega nulla.
2. Non è così economico, perché, per macchiare le radici, cresciuto di 1 cm, questa volta avevo bisogno di 2 buste e non 1, come al solito.
3. Riempo sempre la miscela con olio di seta dorata in modo che i capelli non si asciughino dall'henné, ma questa volta non mi hanno salvato. Questo hennè asciuga i capelli molto più fortemente. Al tatto, sono dritti secco-secco alle radici.
4. Molto meno resistente. Il nero di Aasha non mi lava i capelli e Lady Henna si illumina ad ogni lavaggio.

Successivamente, analizzeremo i cosiddetti vantaggi:
1. Mi affretto a soddisfare tutti, il colore non è davvero nero. Certo, non può essere chiamato marrone scuro, ma nella luce, nel sole, nei riflettori, questo è esattamente come è caffè nero, cioè NON NERO FREDDO, ma molto scuro, che, alla luce normale, sembra nero ma caldo. Questo è evidente per me e non mi è piaciuto, ma ho acquistato consapevolmente marrone, poiché non ce n'erano altri. Ma per molti, vedo che sarà una grande felicità! Soprattutto il terzo giorno dopo la pittura, le radici sono diventate marroni. Ho tenuto appositamente due henné in testa per un'ora (di solito un'ora è sufficiente quando lo tingo con l'henné nero). Ora, una settimana dopo aver dipinto, con piena fiducia posso dire che le mie radici hanno un colore cioccolato. Ragazze che hanno paura del nero, non abbiate paura, comprate questo henné, sembra più audace meno nero solo subito dopo aver dipinto! Penso che se avessi provato l'ombra Black di Lady Hanne, mi sarebbe piaciuto)))).
2. Mi è piaciuto che sulla confezione Lady Hannah abbia decifrato il tipo di chimica che aggiungono ancora qui. Guardiamo la foto 1. Certo, non sono un chimico, ma posso capire che questo colorante non è naturale. Se le menti apprese lo leggono, lo chiederò nei commenti per dire quanto sia dannoso o meno..
3. Odore di erbe piacevole).
4. I capelli dovrebbero guarire, perché la spazzatura al suo interno è decine di volte in meno rispetto alle vernici chimiche.

Ho messo 4 stelle solo per un prezzo più alto rispetto alla mia vernice preferita e per una maggiore capacità di asciugare i capelli. Non per il colore.

Grazie per aver letto fino alla fine della mia lunga recensione) Vi auguro tutti bei capelli.

foto 1 - composizione, con decodifica del colorante.
foto 2 - capelli subito dopo la tintura. Forse nessuno se ne accorgerà, ma vedo che la lunghezza è più nera delle radici, si riflettono direttamente con un colore caldo.
foto 3 - capelli, una settimana dopo, dopo la tintura. Ora è chiaro che le radici non sono nere.

Lady Henna. Tinture per capelli all'henné marrone scuro, 60 g

Art: 89040035 00401

Questo è un tooltip ordinario

La valutazione delle vendite viene calcolata in base alla formula in base al numero e all'importo delle vendite di questo prodotto. Il punteggio massimo è 100%, il minimo è 0%. I nuovi prodotti possono avere un punteggio zero, come non hanno ancora ottenuto la cronologia delle vendite.

Disponibile su ordinazione: 1 pz.

* A causa dell'aumento del numero di ordini, nonché delle restrizioni introdotte nelle regioni della Federazione Russa, è possibile un leggero aumento dei tempi di consegna. Garantiamo un rimborso se l'ordine è prepagato e per qualche motivo la consegna fallirà.

* Garantiamo che tutti i prodotti senza sconti a condizioni hanno una durata di conservazione sufficiente per il loro uso piacevole. Garantiamo un rimborso se improvvisamente un ordine arriva a merce scadente.

* I prezzi al dettaglio possono differire dai prezzi sul sito Web.

- Coupon di feedback
Lascia una recensione, ottieni un coupon. Dettagli di seguito nella sezione "Recensioni degli ospiti e clienti registrati".

- Super bonus per ordini completati
Per ogni prodotto viene accumulato un certo numero di super bonus, al prossimo ordine possono essere convertiti in uno sconto.

- Sconto del 5% per acquisti da 2 pezzi di un articolo
Lo sconto viene preso in considerazione se esiste una quantità sufficiente di merce e se non vi sono altri sconti.

- Regali nel carrello (a volte)
Al raggiungimento di un determinato importo, un regalo viene aggiunto al carrello. Informazioni sul regalo visualizzate nella pagina del carrello.

Effetto complesso sui capelli, tingendoli in un colore ricco e profondo, senza seccare e prendersi cura della loro salute. I componenti attivi dell'henné agiscono sui follicoli e sulle fibre dei capelli, migliorando la circolazione sanguigna, nutrendo e riempiendo di vitalità ed energia, stimolando la loro crescita.

Vernice naturale Lady Henna Dark Brown - un prodotto naturale di alta qualità a base delle migliori varietà di henné del Rajasthan.

Effetto complesso sui capelli, tingendoli in un colore ricco e profondo, senza seccare e prendersi cura della loro salute. I componenti attivi dell'henné agiscono sui follicoli e sulle fibre dei capelli, migliorando la circolazione sanguigna, nutrendo e riempiendo di vitalità ed energia, stimolando la loro crescita. Fornisce protezione antisettica per il cuoio capelluto, previene la formazione di forfora, allevia prurito, infiammazione e secchezza. Raffredda, calma e rilassa piacevolmente.

Dipinge efficacemente i capelli grigi. Migliora la struttura dei capelli fragili e sfibrati. Come risultato della tintura, il volume aumenta, i capelli diventano più spessi, più elastici, elastici e setosi. Tonico e balsamo naturali, l'henné ammorbidisce i capelli, facilita la pettinatura, dona loro lucentezza.

Ingredienti attivi

Henné (lawonia inermis) - ha un pronunciato effetto terapeutico sui capelli, nutre e idrata dalla radice alla punta, migliora la microcircolazione, ammorbidisce, facilita la pettinatura, dona spessore, volume e splendore ai capelli, preserva il colore, rinfresca la testa, allevia l'affaticamento

Non contiene ammoniaca.

Misure precauzionali:

Attenzione: questo prodotto contiene sostanze che possono causare una reazione allergica. Si consiglia un test di sensibilità prima dell'uso. Dopo aver preparato una piccola quantità della miscela, applicala all'interno del gomito e lascia per un po '. Quindi risciacquare. Utilizzare la vernice se non si osserva alcuna reazione allergica entro 24 ore.

Non usare per colorare le sopracciglia o le ciglia..

Non usare la vernice:

se hai mai avuto una reazione allergica usando la vernice
se il cuoio capelluto è troppo sensibile, danneggiato, con eczema
In caso di contatto con gli occhi, lavare immediatamente.

Importante: il risultato della tintura dipende dal colore naturale dei capelli, dalla quantità di capelli grigi, nonché dalla struttura dei capelli, dal tempo e dalla temperatura della tintura..

Tenere fuori dalla portata dei bambini..

Evitare l'esposizione alla luce solare, al calore e all'umidità..

Guida all'applicazione:

Lavare e asciugare i capelli prima di applicare la vernice..

10g LADY HENNA polvere posta in una ciotola pulita, aggiungere 30 ml. acqua e mescolare fino a che liscio.
Applicare la massa risultante sui capelli e distribuirla uniformemente con un pettine.
Lasciare agire per 30 minuti. (A seconda delle condizioni dei tuoi capelli, puoi estendere il processo di colorazione fino a 50-60 minuti.)
Risciacquare a fondo i capelli.
Quantità di vernice richiesta per una colorazione:

Capelli corti 10-30 gr.
Capelli medio lunghi 40-60 gr.
Capelli lunghi 70-90 gr.

Contenuto della confezione:

Polvere LADY HENNA 6 confezioni da 10 g., Dispenser, Guanti, Pennello, Cappello, Istruzioni per l'uso.

Struttura:

Henné indiano sterilizzato 97%
Componenti ausiliari 3%:
La P-fenelendiamina (para-fenilendiammina) - utilizzata come base per la formazione di coloranti organici (naturali), consente di ottenere colori e sfumature della gamma più ampia possibile. Concentrazione innocua in tutti i preparati = 1,3%. Nella vernice di Lady Henna, la concentrazione è dello 0,65%. Se diluito con acqua = 0,15%
Acido citrico - Acido citrico. Rende più intense le tonalità di henné ed erbe.
P-aminofenolo (para-aminofenolo, anilina) - un intermedio per la produzione di tinture per capelli.
Acido lendiaminetetraacetico - ha proprietà medicinali, rimuove le sostanze radioattive e tossiche.
Sodio solfito (solfito di sodio) - stabilizzante del colore, antiossidante.
Gomma di cellulosa - stabilizzatore di emulsione, regolatore di viscosità, agente legante.

Prodotto in India, 60 gr.

  • Commenti e recensioni degli utenti su Vkontakte
  • Recensioni degli ospiti e clienti registrati (come ottenere un coupon da 85 rubli)

Condizioni per ottenere un coupon per 85 rubli:

1. Devi scrivere una recensione sul prodotto acquistato, lunga almeno 200 caratteri (il numero di caratteri è indicato sotto il modulo di input).
2. Devi essere autorizzato sul sito e devi avere almeno 1 ordine nello stato "consegnato".
3. Viene conteggiato solo il feedback tramite il modulo da parte degli utenti registrati. Il feedback tramite il modulo VKontakte non conta.
4. Il coupon verrà attivato immediatamente dopo la moderazione del richiamo.
5. Il coupon è valido al momento dell'ordine sul sito ed è incompatibile con altri coupon. Validità del coupon 1 mese.

Aminofenolo nelle tinture per capelli

E come è potuto accadere che in 2 anni non ho scritto una parola sulle tinture per capelli? È necessario correggere, soprattutto perché mi fai regolarmente domande. E sebbene questo non sia assolutamente il mio profilo, posso dirti una cosa.

Il colore naturale dei capelli è il risultato della presenza di due pigmenti di eumelanina - nero, marrone e feomelanina - rosso e biondo. Capelli grigi - mancanza di pigmento.
Miracolosamente intrecciati, due pigmenti creano una vasta gamma di colori.

Se non ti piace il colore dei tuoi capelli, puoi sempre cambiarlo. Esistono diverse opzioni

Coloranti temporanei, agenti coloranti
Colorazione facile
Colorazione persistente
candeggio

I prodotti Hue rimangono sui capelli per un tempo molto breve. Spruzzi / coloranti rosa e blu, pastelli per capelli, mascara - tutti rientrano in questa categoria. Non penetrano nei capelli, coprono semplicemente la superficie, quindi vengono rimossi per due volte con lo shampoo. I coloranti approvati dagli alimenti sono spesso usati (acidi - meno compatibili con i capelli).

Facile colorazione, penetra negli strati superiori della cuticola. Tali fondi durano più a lungo, ma non per sempre, gradualmente sbiaditi. La maggior parte dei coloranti comprende n itrofenilendiammina, nitroaminofenoli e aminoantrachinoni. I primi due composti creano sfumature dal giallo al viola, l'ultimo dal viola al ciano / blu. Tali vernici sono adatte a coloro che vogliono cambiare leggermente il loro colore o dare profondità e luminosità, poiché non possono nascondere il colore completamente naturale dei capelli. Per i capelli grigi, sono anche adatti. Il danno ai capelli è inferiore rispetto alla tintura persistente, quindi questo è un tipo di compromesso. Tali vernici non contengono ammoniaca e la percentuale di perossido di idrogeno in esse è circa 2 volte inferiore rispetto a quelle persistenti (circa il 3%). Resisti per circa un mese.

Colorazione persistente. Implica un completo cambiamento nel colore dei capelli, almeno fino alla sua ricrescita. Il processo prevede diversi passaggi, incluso lo sbiancamento (3-4 toni) e il collegamento di un nuovo colore. I coloranti sono piccole molecole di monomeri che possono penetrare nei capelli prima della corteccia. Tipicamente, le sostanze includono la p-fenilendiammina e il p-aminofenolo. Come ho detto, il processo prevede diverse fasi:


  • Ossidazione del monomero in forme attive con perossido
  • Aggiunta di un connettore per un colore intermedio
  • Ossidazione del colore intermedio al finale
Tutto ciò è una reazione di polimerizzazione: le molecole di colorante diventano così grandi che non possono uscire dai capelli anche quando si usa lo shampoo. In questo modo mantieni il tuo colore.
C'è solo un problema: i danni alla struttura dei capelli, l'ammoniaca rivela le squame dei capelli e, credetemi, vitamine / cheratine, ecc., Inclusi in queste vernici non ridurranno i rischi.
Molte persone raccomandano di fare un patch test per vedere se ti annoierai, ma onestamente non so se qualcuno lo fa e come.
In pratica, si osserva una cosa interessante: la differenza tra la colorazione leggera e persistente è minima e consiste nel numero di coloranti e nei loro rapporti (coloranti alcalini, dispersi e acidi). L'alcalino è sicuramente il più persistente (eccellente per i capelli grigi), ma nei capelli sottili e porosi essi, logicamente, non tengono bene - questo è confermato dai test e dai numerosi reclami degli utenti. Ma la combinazione di coloranti dispersi, diretti e acidi consente di migliorare il risultato e, inoltre, creare molte sfumature. Maggiori informazioni sui coloranti su Wikipedia

Scolorimento, una procedura popolare, aha. In realtà, questa è l'ossidazione della melanina naturale fino alla distruzione. Vuoi un effetto forte? Hai bisogno di ammoniaca, perossido di idrogeno e ammonio persolfato - apri le scaglie di capelli e distruggi la melanina. Il colore dei capelli viene valutato su una scala di 12 - super biondo, 1 - nero. Per quanto possibile con lo scolorimento, puoi cambiare il colore di 6-7 punti, e questo è per sempre, nel senso che le radici non ricrescono.)))

Bene, questo è tutto sulle vernici.

E ora un'altra domanda popolare è l'henné, che cos'è?

Tutto è iniziato con il fatto che uno dei miei fedeli lettori ha acquistato una piastrella di Lash con l'henné. L'ho comprato, ma avevo paura di usarlo.))) Un bellissimo "cioccolato" da non comprare.
E poi le stelle si sono unite e hanno fatto piovere domande. Volevi davvero sapere se l'henné è tossico, perché aggiungere il limone, perché mi piace la "fragola selvatica", è vero che è generalmente sporco, che cos'è il "hennè nero", rafforza i capelli, ecc.? rispondo.

L'henné non è sporco. Queste sono foglie di piante triturate.
La FDA ha approvato l'uso dell'henné per i capelli, ma non per la pelle. Hai fatto tatuaggi all'henné? Invano.
L'UE ha generalmente dichiarato che qualsiasi livello di Lavson è pericoloso e provoca mutazione cellulare. Sorprendentemente, la FDA si è rivelata più ragionevole in questa materia, tenendo conto dell'esperienza millenaria dell'uso senza effetti collaterali e dell'introduzione di un limite al lavson - 2%, nell'henné puro è proprio questo.
Che cos'è Lavson? Questa sostanza chimica è 2-idrossi-1, 4-naftochinone, se lo desideri, che in realtà tinge i capelli. Lavson ha un'affinità per la cheratina e interagisce con essa attraverso una reazione non ossidativa (conservazione degli elettroni). Non sovraccaricherò la reazione di Michael, disolfuro ponti e altri. Lavson tinge tutto ciò che contiene proteine ​​- pelle, peli... un uovo, alcuni dicono che colora meglio con un uovo - non capisco perché, se parte del lavson già reagisce. La reazione si verifica molto rapidamente, quindi quando lo applichi sui capelli, più accuratamente con la pelle, cancellerai i fichi. Apparentemente il colore dell'henné può essere attribuito alla leggera colorazione, poiché il lavson non penetra in profondità nei capelli.
Perché aggiungere il limone? Come già sapete, il succo di limone ha un pH compreso tra 2 e 2,5. Questo è sufficiente per destabilizzare la cellulosa che entra nelle foglie di henné e rilasciare il lavson, lasciandolo intatto (tutto sarà verde), perché il lavson è un acido e il simile si dissolve nel simile. Il processo di distruzione della cellulosa è piuttosto lungo, quindi si consiglia di lasciare l'henné con il succo per un giorno. L'henné tinge di rosso, dopo aver tinto puoi essere come "fragola", ma dopo un paio di giorni il colore diventerà "più profondo". A proposito, devi anche tenere l'henné sui capelli per molto tempo - 5 ore, bene, o almeno 3 volte.
L'henné rinforza i capelli? Interesse Chiedi!
- l'henné porta a seccare i capelli e di conseguenza riduce l'elasticità. Bassa elasticità = capelli fragili = capelli deboli.
- l'henné può aumentare lo spessore dei capelli. Capelli spessi = capelli forti
Confuso? In effetti, nessuno ha fatto i test direttamente sulla forza dei capelli. Sulla base dei dati disponibili, consiglierei di prestare maggiore attenzione al condizionamento dei capelli al fine di ripristinare e mantenere un equilibrio ottimale dell'umidità..
Che cos'è l'henné nero? molte persone pensano che questo sia Basma, ma non. Secondo gli esperti, l'henné nero non esiste. Viene spesso chiamato henné, a cui viene aggiunto il colorante chimico PPD, è dannoso. È in qualche modo illogico diventare naturali e comprare qualcosa con "chimica".
Che cos'è Basma? Anche le foglie macinate della pianta. La tintura indaco, nota a tutti, è prodotta dalla stessa pianta. Anche la colorazione superficiale.
Lash Tile è sicuro? A proposito, a Lash, Indigo (basma) viene al primo posto, cioè in teoria la piastrella darà sfumature marrone / scure, anche se ora sembrano aver ampliato la gamma di tessere creando diversi rapporti henné / basma. La composizione non è male:
burro di cacao, indaco (Fera tinctoria), henné (Lawsonia inermis), caffè macinato (Coffea arabica), polvere di ortica, polvere di alghe, muschio irlandese (Chondrus crispus), olio di rene di chiodi di garofano, citrale *, eugenolo *, geraniolo *, cedro ronellolo *, limonene *, linalolo *, composizione aromatica.

Il cacao viene aggiunto in modo che la piastrella rimanga una piastrella, indaco + henné + caffè - coloranti, ortiche e alghe, muschio irlandese - formano un gel quando aggiungi acqua, facilita la distribuzione dei capelli e "trattiene" la struttura della piastrella, anche l'ortica sembra tingere un po 'i capelli. Chiodo di garofano mi ha confuso, un potenziale abbastanza fastidioso, il resto degli ingredienti sono sostanze aromatiche naturali, gli allergeni possono anche essere.

Le piastrelle possono essere utilizzate in sicurezza se il prezzo non dà fastidio. Se lo mescoli da solo, che è più volte più economico, impasta l'henné con il limone, lascialo per un giorno e aggiungi il basma prima dell'applicazione.

Bene, sembra aver risposto a tutto. amo tutti!

La composizione di coloranti per capelli

La colorazione permanente dei capelli si verifica a seguito di una complessa reazione chimica. I partecipanti alla reazione sono sostanze che richiedono una gestione particolarmente attenta. Il loro contenuto e concentrazione nei coloranti sono regolati da standard rigorosi. Successivamente, parleremo della composizione chimica delle vernici persistenti e di quali componenti sono responsabili del risultato finale della colorazione..

I coloranti permanenti costituiscono il più grande gruppo di coloranti. Secondo la classificazione domestica tradizionale, si chiama II gruppo o gruppo di coloranti ossidativi (chimici). Secondo la classificazione straniera, le vernici permanenti sono anche chiamate ossidative, ma appartengono ai prodotti del gruppo III - prodotti con un alto livello di resistenza. Tuttavia, la differenza nella numerazione dei gruppi di coloranti non influisce sull'essenza.

I coloranti permanenti sono chiamati ossidativi, poiché colorano i capelli attraverso il processo di ossidazione: questo è un punto chiave. Il colore dei coloranti appare solo in presenza di un agente ossidante - perossido di idrogeno..

I coloranti persistenti sono costituiti da due prodotti separati: vernice e agente ossidante. La vernice viene miscelata con l'agente ossidante solo prima della colorazione e fino a questo momento è una crema o un gel incolore o leggermente colorato. Durante l'ossidazione, la vernice acquisisce colore e capacità di macchiare. Una nuova tonalità di capelli si forma a seguito di una complessa reazione chimica e viene conservata a lungo sui capelli. Da un punto di vista chimico, la vernice persistente è un composto organico costituito da una miscela di coloranti di ossidazione (pigmenti), ammoniaca o suoi sostituti, una base e acqua ossigenata. Consideriamo ciascuno di questi componenti separatamente..

Coloranti ossidanti

I coloranti per ossidazione (pigmenti) sono ammine aromatiche incolori o leggermente colorate, idrossibenzeni e aminofenoli, dai quali, quando macchiati da agenti ossidanti, si formano composti colorati all'interno dei capelli (pigmento cosmetico). Questi composti sono insolubili a causa delle loro strutture complesse e forti legami con la cheratina dei capelli.

Il pigmento cosmetico per capelli è formato da una miscela di coloranti ossidanti. A livello molecolare, sembra così.

  1. Micromolecole di coloranti ossidanti penetrano nei capelli. Le loro particelle sono molto piccole, quindi spesso in termini di aziende cosmetiche sono chiamate microsfere, complessi nanomolecolari, ecc..
  2. Le micromolecole della vernice vengono ossidate all'interno dei capelli e allo stesso tempo entrano in una reazione chimica tra loro, formando composti colorati - lunghe catene molecolari. In altre parole, macromolecole.
  3. Durante la loro formazione, le macromolecole colorate interagiscono con la cheratina, fissandosi nei pori dei capelli. Il risultato di questo complesso processo è un cambiamento nell'ombra dei capelli, l'acquisizione di un colore stabile, indelebile all'acqua. La densità del colore dipende dalla concentrazione dei coloranti di ossidazione e dal tempo di esposizione. Se la miscela di coloranti, ad esempio, viene lavata prima del tempo, il colore potrebbe risultare meno saturo, poiché non tutte le "molecole di colore" hanno il tempo di apparire.

I parrucchieri devono sapere che i coloranti ossidanti possono causare una reazione allergica e in concentrazioni elevate possono causare gravi danni alla salute. Ecco perché il loro uso nell'industria cosmetica è strettamente regolato. Ad esempio, in Russia, l'elenco delle sostanze autorizzate all'uso e le loro concentrazioni massime consentite sono stabiliti dalle norme sanitarie 1.2.681-97 e dalla direttiva CEE. Gli stessi documenti obbligano i produttori di cosmetici a mettere un avvertimento sulla possibilità di una reazione allergica sulla confezione, nonché un avvertimento di non usare la tintura per colorare ciglia e sopracciglia.

Consentito l'uso di coloranti ossidanti oltre un centinaio. Tra loro:

  • parafenilnediammina;
  • p-toluilene diammina;
  • paraaminophenol;
  • orto-amminofenolo;
  • m-fenilendiammina;
  • idrochinone;
  • naftoli;
  • resorcinolo e molti altri.

La composizione di ogni tonalità di vernice comprende un'intera composizione di queste sostanze, la cui proporzione nel volume totale della vernice varia dallo 0,001 al 5%.

Il colorante per ossidazione più comune e attivo utilizzato per la colorazione ossidativa dei capelli è da tempo e rimane parafenilendiammina (n-diaminobenzene). Dà toni di nero e marrone scuro. A causa della sua alta attività, può reagire con la pelle e causare una reazione allergica sotto forma di arrossamento, eczema, edema. È vero, una forte reazione allergica è estremamente rara e si sviluppa principalmente quando si usano sfumature scure, dove la concentrazione di parafenilendiammina è più alta. Per evitare spiacevoli sorprese, i produttori raccomandano di testare una reazione allergica 48 ore prima della colorazione. Questi requisiti si applicano alle vernici persistenti contenenti, insieme alla parafenilendiammina e altri coloranti ossidanti..

All'alba della parafenilendiammina, non c'erano restrizioni rigorose al suo utilizzo. Anche la sua qualità non ha ricevuto la dovuta importanza. Il colorante ossidativo "Urzol", una volta popolare nel nostro paese, è indicativo a questo proposito. Era una parafenilendiammina tecnica, non purificata da numerose impurità tossiche associate. Con il suo aiuto, le sfumature di nero saturo, blu-nero e rosso-nero sono state ottenute non solo sui capelli, ma anche sulle sopracciglia e sulle ciglia. Dopo la colorazione con "Urzol", ci sono stati frequenti casi di reazioni infiammatorie, perdita di capelli e simili. Per questi motivi, verso gli anni Ottanta gli fu vietato l'uso nei saloni di parrucchiere. Oggi, prima di entrare nella tintura per capelli, la paraforilendiammina viene sottoposta a una complessa procedura di pulizia in più fasi.

Ammoniaca e suo sostituto

L'ammoniaca è il secondo componente chiave dei coloranti permanenti. È un gas incolore con un odore pungente (l'odore di ammoniaca). Puramente altamente tossico.

L'ammoniaca ha due funzioni nelle tinture per capelli..

  1. Crea un ambiente alcalino necessario per la corretta ossidazione dei coloranti ossidanti con perossido di idrogeno.
  2. Allenta la cuticola - sotto l'influenza dell'ammoniaca, i capelli si gonfiano, aumentano di dimensioni, la cuticola e i pori si aprono, a seguito dei quali la composizione colorante penetra liberamente nella corteccia dei capelli.

Devo dire che durante la colorazione, l'ammoniaca solleva la cuticola in modo piuttosto aggressivo. Funziona come un lampo: "increspa" la cuticola ed evapora. Successivamente, il ripristino delle scale nella loro posizione originale si ottiene solo con l'aiuto di cure speciali e solo per un po '. Nelle tinture per capelli, l'ammoniaca può essere utilizzata in una quantità fino al 3,2% del peso totale della tintura. Le tonalità più scure contengono meno ammoniaca e le tonalità chiare ne contengono di più.

Nonostante il fatto che l'ammoniaca sia contenuta nei coloranti in piccola quantità, può causare irritazione del cuoio capelluto o provocare una esacerbazione di una reazione allergica. Lui stesso non è un allergene, ma il contatto con lui e le sue sostanze può causare dermatite da contatto, esacerbazione dell'eczema, broncospasmo nelle persone con disturbi vegetativi-vascolari o altri effetti spiacevoli. Tutto ciò compromette l'ammoniaca e rende i produttori di cosmetici alla ricerca di agenti alcalini più sicuri. Tuttavia, non è stato ancora possibile trovare un componente che allenta la cuticola in modo efficace come fa.

Alcuni produttori hanno sostituito l'ammoniaca con etanolamina (monoetanolamina), gli alcali ottenuti dall'interazione tra alcool e ammoniaca. Agisce delicatamente sui capelli, aprendo lentamente le squame. I capelli alla fine sono danneggiati di meno. La monoetanolamina, a differenza dell'ammoniaca, non evapora e mantiene un ambiente alcalino durante l'intero processo di colorazione. Tuttavia, usando la monoetanolamina, è difficile garantire la stessa penetrazione profonda dei coloranti nei capelli, come quando si tinge con coloranti all'ammoniaca. Pertanto, questo alcali viene utilizzato principalmente nei coloranti semipermanenti. Quando si utilizza la monoetanolamina nelle vernici permanenti, la sua quantità è significativamente aumentata. Nell'elenco degli ingredienti, potrebbe essere al secondo posto dopo l'acqua, che contiene il maggior numero di vernici..

Perossido di idrogeno

Il terzo componente attivo dei coloranti è il perossido di idrogeno (N2DI2) È un composto con forti proprietà ossidanti. L'ossigeno viene facilmente rilasciato dal perossido di idrogeno allo stato gassoso e ossida tutto ciò con cui viene a contatto. Il calore accelera il rilascio di ossigeno e l'ossidazione è più veloce. Per questo motivo, il tempo di esposizione del colorante con ulteriore esposizione termica è ridotto. La presenza di ammoniaca contribuisce anche al rilascio accelerato di ossigeno dal perossido di idrogeno..

Quindi, nelle tinture per capelli, il perossido di idrogeno svolge due funzioni principali:

  1. Decoloranti a base di capelli naturali - ossida la melanina.
  2. Ossida i coloranti ossidativi, ottenendo un nuovo colore di capelli.

Il perossido ha un'altra proprietà: allenta la cuticola. Vero, non efficace come l'ammoniaca. Questa proprietà del perossido viene utilizzata per preparare i capelli rigidi o grigi per la tintura. Il perossido viene applicato sui capelli e lasciato per un po 'di tempo. Quando viene lavato via, la cuticola non è più così strettamente attaccata ai capelli. Questa procedura si chiama decapaggio o mordonage..

Il perossido di idrogeno è un composto relativamente innocuo secondo le istruzioni del produttore. Secondo le norme sanitarie, è consentito utilizzarlo in una concentrazione non superiore al 12% per la colorazione dei capelli. Le soluzioni di perossido altamente concentrate possono causare ustioni al cuoio capelluto. Soluzioni deboli - asciugano solo leggermente la pelle e i capelli.

Oggi, il perossido è usato raramente nella sua forma pura. È stato sostituito da soluzioni comburenti ossidanti contenenti, oltre al perossido di idrogeno, una serie di additivi:

  • acido fosforico - in un ambiente acido, il perossido è stabile, può essere conservato a lungo;
  • sali complessanti progettati per proteggere il perossido dalla rapida distruzione dei radicali liberi e degli ioni metallici;
  • una base per dissolvere i componenti di cui sopra.

Quindi, ti abbiamo presentato i personaggi principali della colorazione persistente. Ognuno di loro ha un ruolo speciale in questo processo (vedi tabella 1). L'ammoniaca crea un ambiente ideale per l'ossidazione e apre la cuticola. Per questo motivo, la miscela colorante penetra facilmente nella corteccia dei capelli, dove il perossido di idrogeno scolorisce la melanina e mostra pigmenti cosmetici. Ecco come colorare i capelli in modo permanente.

Tutti gli altri ingredienti formano la base del colorante. Può avere diverse consistenze: cremoso, gelatinoso o oleoso. Le sue funzioni principali:

  1. Scioglimento degli ingredienti coloranti.
  2. La formazione di una miscela colorante della consistenza richiesta quando si mescola la vernice con un agente ossidante.
  3. Condizionare e proteggere capelli e cuoio capelluto durante la colorazione.

La base di colorazione comprende:

  • una miscela di sostanze condizionanti e curative, comprendente dal 50 al 75% del colorante;
  • sali speciali che prevengono l'ossidazione precoce del colorante;
  • conservanti - parabeni, in media dallo 0,001 allo 0,05% del colorante.

In conclusione, vorrei dissipare un malinteso comune nell'ambiente del parrucchiere che i coloranti per uso domestico sono sostanze aggressive di proprietà e qualità completamente diverse rispetto alle vernici professionali.

Il principio di funzionamento delle vernici permanenti domestiche e professionali è uno. Hanno gli stessi componenti attivi. La differenza tra loro è solo che le vernici domestiche sono più resistenti. Contengono più pigmenti di ossidazione. Per questo motivo, sono più difficili da rimuovere dai capelli se necessario..

Le vernici professionali vengono lavate più velocemente - la densità del pigmento in esse è inferiore. Ma questo offre al master ulteriori opportunità, vale a dire:

  • per rendere più prevedibile il processo di colorazione grazie all'uso di coloranti aggiuntivi (mixton, correttori di bozze, ecc.) - è inutile usare i mixtoni con vernici dense;
  • è facile rimuovere la tinta dai capelli e cambiare radicalmente il loro colore, trasformando, ad esempio, una bruna in una bionda.

Inoltre, il cliente tornerà rapidamente al salone per aggiornare il colore dei capelli. Ciò non significa che con l'aiuto di coloranti professionali sia impossibile creare un colore duraturo super denso. Sicuro. A tale scopo, serie speciali con “doppio pigmento” sono adatte per la verniciatura di capelli grigi duri, nonché per tecniche preliminari di pigmentazione. Ma questo è già particolare, il che, per inciso, nella colorazione professionale è molto.

I coloranti permanenti per salone sono interi sistemi per modellare il colore dei capelli. Con il loro aiuto, puoi risolvere una varietà di problemi: creare un nuovo colore, allineare la tonalità in lunghezza o eliminare sfumature indesiderate. Queste metamorfosi si verificano attraverso complesse reazioni chimiche che tengono conto della natura fisica del colore e delle leggi del colore..

Basato su "Teoria della colorazione permanente dei capelli"

Grazie per il vostro aiuto nella preparazione dell'articolo di Valery Nikulin, K. X. n, specialista leader presso Estel Professional; Anton Prokofiev, head coach di Organic Color Systems e Sergey Larin, art manager di La Biostetique Russia.

Danno alla tintura per capelli

I seguenti componenti di tinture per capelli che possono penetrare nella pelle umana sono riconosciuti come i più pericolosi: 4-amin-2-nitrofenolo, 4-cloro-m-fenilendiammina, 2 - nitro-p-fenilendiammina e 2,4-toluenediamina.

È noto che queste sostanze causano il cancro negli animali da laboratorio. Le fenilendiammina hanno un forte effetto irritante, provocano gravi reazioni allergiche. Questi componenti della vernice sono mutageni: causano un cambiamento nel DNA e nella patologia dello sviluppo degli embrioni negli animali.

Spesso, l'ammoniaca nelle formulazioni coloranti viene sostituita con etanolamina..

L'etanolamina (etanolamina) è uno dei derivati ​​organici sintetici dell'ammoniaca. Questa sostanza può anche essere etichettata monoetanolamina o 2-aminoetanolo. L'etanolamina è un liquido incolore con un leggero odore di ammina, che, a differenza dell'ammoniaca, viene soppresso con successo dalle fragranze cosmetiche..

Per ottenere questa sostanza, si usano ammoniaca ed etilene cloroidrina (2 - cloroetanolo). L'etanolamina è il componente più comune delle vernici persistenti e coloranti (demi-permanenti), nonché delle composizioni per la colorazione diretta (semi-permanente). Questo ingrediente favorisce il gonfiore dei capelli e allo stesso tempo aumenta il tasso di decomposizione del perossido di idrogeno..

In genere, nella produzione di prodotti per capelli per la maggior parte dei marchi di cosmetici, l'etanolamina viene aggiunta a vernici e permanenti senza ammoniaca. In essi, agisce come un componente alcalino più morbido e meno irritante.

Nelle sue dimensioni, la molecola di etanolamina è quasi 3,5 volte più grande della molecola di ammoniaca. Ecco perché l'etanolamina praticamente non si volatilizza dalle formulazioni cosmetiche e, a differenza dell'ammoniaca, non impedisce la respirazione. Questo componente sintetico penetra meno nel cuoio capelluto e lo irrita meno. Tuttavia, le persone che sono inclini a reazioni allergiche devono essere testate prima di utilizzare gli inchiostri di etanolamina..

A causa delle grandi dimensioni delle molecole, l'etanolamina è più difficile da lavare dai capelli. Pertanto, le formulazioni prive di ammoniaca devono essere lavate via dopo una colorazione più approfondita. È stato dimostrato che nel caso di alcuni cosmetici, i coloranti scarsamente lavati con etanolamina hanno causato un leggero opacizzazione e scurimento del colore diverse ore dopo la procedura di colorazione.

Quando si usano formulazioni con etanolamina, il grado di danno ai capelli è interamente determinato dal livello di pH del colorante. Se confrontiamo vernici persistenti (da non confondere con la colorazione) a base di etanolamina e ammoniaca, il grado di danno dei capelli dopo la loro esposizione è approssimativamente lo stesso, così come la stabilità del colore. Allo stesso tempo, sono necessarie formulazioni prive di ammoniaca per resistere sui capelli un po 'più a lungo del solito. Le principali differenze tra questi prodotti sono i loro effetti sulla pelle e sugli odori..

Le tinture organiche per capelli comprendono prodotti dei seguenti marchi: AVEDA, ORGANIC COLOR SYSTEMS (Gran Bretagna), NATULIQUE SIMPLY COLORS (Danimarca), Kydra (Francia).

Lucidatura dei capelli. La macchina per doppie punte. Le principali sfumature della procedura

Darsonval per un viso dalle rughe - recensioni e tutti i pro e contro della tecnica